storia

I tuffi sono stati inseriti ai Giochi di Saint Louis nel 1904
 
L'origine della disciplina, in senso agonistico, risale agli inizi dell'Ottocento in Germania, dove alcuni acrobati danno spettacolo lanciando­si da rudimentali trampolini allestiti sulle rive di un fiume o di un lago. La passione per i tuffi conta­gia subito molti ginnasti, che adottano la pratica come sistema di allenamento. La disciplina si dif­fonde prima in Svezia, dove però ci si tuffa da altezze maggiori, privilegiando l'entrata in acqua a scapi­to delle evoluzioni acrobatiche; in seguito anche in Italia, in Gran Bretagna e nei Balcani. Nel 1882, a Berlino, viene organizzata la prima gara ufficiale. Nel 1901, in Inghilterra, nasce la prima federazione. In Italia la prima competi­zione ufficiale si svolge a Milano, presso i Bagni Diana di Porta Venezia, nel 1900, stesso anno in cui viene fondata la FIN. Nel 1904, ai Giochi di Saint Louis, i tuffi vengono inseriti nel programma olimpico. Quattro anni dopo, in concomitanza con le Olimpiadi di Londra, nasce anche la federazione internazionale (FINA). In un primo periodo la supremazia è di te­deschi e svedesi; a partire dagli anni Venti dominano indiscussi gli Stati Uniti. Dopo l'avvento dei sovietici, dagli anni Ot­tanta sono protagonisti i cinesi. Nel 2000 ai Giochi di Sidney è stata inserita la specialità dei tuffi sincronizzati.
 
 

Tuffi - Medagliere storico (aggiornato ai Giochi 2016)

Pos.  Sigla  Nazione   Oro   Argento   Bronzo   Totale 
USA STATI UNITI D'AMERICA    49 44 45 138
2 CHN CINA 40 19 10 69
3 SWE SVEZIA   6 8 7 21
4 RUS RUSSIA 4 8 6 18
5 URS UNIONE SOVIETICA 4 4 6 14
6 GER GERMANIA 3 9 10 22
7 ITA ITALIA 3 5 3 11
8 AUS AUSTRALIA 3 3 7 13
9 EUA SQUADRA UNIFICATA TED.   3 1 1 5
10 GDR GERMANIA EST 2 2 3 7