judo paralimpiadi

regole

 
 
Competizioni: 13        
 
Sono valide le stesse regole della Federazione Internazionale Judo, con la differenza che nella disciplina paralimpica al judoka, con disabilità visiva, è permesso afferrare l’uniforme (judogi) dell’avversario prima di iniziare l’incontro. Gli atleti sono suddivisi in categorie: uomini 60, 66, 73, 81, 90, 100 kg; donne 48, 52, 57, 63, 70 kg.
 
 
Storia
Il judo è stato usato come attività per sviluppare capacità motorie, autocontrollo e indipendenza nelle persone disabili ed è poi diventato sport competitivo. E’ l’unico sport paralimpico che ha avuto origine in Asia. Il primo campionato di judo europeo per non vedenti e il primo torneo internazionale si sono svolti entrambi nel 1987. E’ stato inserito nel Programma Paralimpico a partire dai Giochi di Seul del 1988; ai Giochi Paralimpici di Atene 2004 hanno gareggiato per la prima volta le donne. E’ uno sport praticato in 30 Paesi nel mondo.
 
 
Categorie a Rio 2016            CLASSIFICAZIONI
 
GARE MASCHILI   n°  1
60 kg  1  
66 kg  1  
73 kg  1  
81 kg  1  
90 kg  1  
100 kg  1  
oltre 100 kg  1  
          TOTALE  7  
 
GARE FEMMINILI   n°  1
48 kg  1  
52 kg  1  
57 kg  1  
63 kg  1  
70 kg  1  
oltre 70 kg  1  
          TOTALE  6