sollevamento pesi paralimpiadi

regole

RISULTATI RIO     RISULTATI LONDRA         RISULTATI PECHINO

Competizioni: 20         

Il powerlifting non ha il corrispondente nei Giochi Estivi.
Mentre nella corrispondente disciplina olimpica gli atleti competono in “strappo” e “slancio”, la gara paralimpica è la panca. L’obiettivo è sollevare il maggior peso possibile. L’atleta deve estendersi sulla panca e mantenere la posizione durante tutto il sollevamento: prende il bilanciere alla lunghezza delle braccia, attende con i gomiti bloccati lo start dell’arbitro, abbassa il bilanciere fino al petto, la tiene immobile sul petto e poi la spinge verso l’alto con estensione uniforme delle braccia. Mentre mantiene la posizione viene dato il segnale “press”, quando i tre arbitri comunicano la riuscita o meno del tentativo; ha due minuti di tempo per completare il tentativo e tre possibilità per superare la prova. E’ obbligatorio l’uso di uno specifico collare di 2,5 kg. Gli atleti sono divisi in 10 categorie in base al peso corporeo.
 
Storia
Il sollevamento pesi è stato introdotto ai Giochi Paralimpici di Tokyo del 1964 con il nome di Weightlifting solo per atleti con mielolesione. L’apertura ad altre disabilità ha portato il passaggio al powerlifting nei Giochi Paralimpici di Barcellona 1992. Le donne hanno gareggiato per la prima volta ai Giochi di Sidney del 2000. Il numero dei partecipanti è aumentato in modo esponenziale e ora coinvolge 115 paesi in tutto il mondo.
 
Categorie a rio 2016          CLASSIFICAZIONI
 
GARE MASCHILI   n°  1
49 kg  1  
54 kg  1  
59 kg  1  
65 kg  1  
72 kg  1  
80 kg  1  
88 kg  1  
97 kg  1  
107 kg  1  
oltre 107 kg  1  
          TOTALE  10  
 
GARE FEMMINILI   n°  1
41 kg  1  
45 kg  1  
50 kg  1  
55 kg  1  
61 kg  1  
67 kg  1  
73 kg  1  
79 kg  1  
86 kg  1  
oltre 86 kg  1  
          TOTALE  10